Be Different realizza la prima fiaccola delle Universiadi.

Be Different realizza la prima fiaccola delle Universiadi.

8 maggio 2019

È stata realizzata in valdelsa, dalla società Be Different e presentata a Napoli, in occasione di una conferenza istituzionale, la prima fiaccola che  simboleggerà le Universiadi in programma nella città partenopea nel mese di luglio. Grazie  all’utilizzo di materiali non inquinanti e riciclabili, tipici delle produzioni  della società Be Different, Il progetto della fiaccola risponde ad un realizzazione sostenibile, e per garantire che resti accesa anche con vento e pioggia, rispetta gli standard di combustione. Dotata di manopola di accensione e spegnimento, misura 80 centimetri di altezza per un peso di 1,5 kg. Il colore scelto per la fiaccola è il bianco: nella parte alta è presenta il logo ufficiale della manifestazione, nella parte centrale fa bella mostra un Vesuvio stilizzato in blu. L’ispiratrice è una ragazza napoletana, Martina Crumetti, iscritta al biennio specialistico in Design della Comunicazione dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli: “La fiaccola per l’Universiade di Napoli 2019 nasce dall’esigenza di realizzare un oggetto simbolico, in grado di rappresentare con pochi segni il nostro territorio – dice Crumetti -. Il Vesuvio, stilizzato sulla scocca bianca, è assunto come emblema di territorialità, mentre l’azzurro è il colore del mare in cui esso si rispecchia”. La fiaccola partirà da Torino, sede della prima Universiade nel 1959, sessant’ anni fa. Previsti passaggi a Losanna, in alcune università italiane, a Milano, Assisi, Città del Vaticano e Matera (da confermare) e nei capoluoghi della Campania. Arrivo a Napoli il 3 luglio per la cerimonia di inaugurazione delle Universiadi e l’accensione della torcia. “La fiaccola – dice Lorenzo Lentini, presidente del Cusi - ha due valori dirompenti: sport e cultura, sui quali costruire il futuro dell’Italia”. Nella foto Massimiliano Rosolino. Il nuotatore napoletano, oro nei 200 misti alle Olimpiadi di Sydney 2000 è entrato a far parte nell’organizzazione dell’evento che porrà Napoli e la Campania al centro delle attenzioni mediatiche.